Speranza

giugno 22, 2008 § Lascia un commento

Come rugiada su petali d’ibisco
lacrime soffocate, strozzate, inghiottite e poi versate
catarsi che riscatta dalle dure oppressioni,
terge e cancella odio e rancore.
Come il primo timido ritroso raggio di sole,
incerto ed esitante all’alba di un mattino
così la mia speranza,
fragranza fruttata, intensa e penetrante
l’aspirazione che rapisce i sensi
e mi conduce al centro del mio piccolo universo
dove l’anima mia brama prepotente
di assaporare armonia
o solo beata tregua e pace.

Giusy Montabano (in arte Sunflower69)

Annunci

A Stefano

giugno 1, 2008 § Lascia un commento

Rabbia, 
tanta  rabbia,
Dolore.
Si poteva fare qualcosa per
evitare che quel ragazzo morisse?
Sì, si poteva.
Evitare che una madre sofrisse
così tanto.
Sì, si poteva.
Dare colpa alla fatalità è la via
più semplice all’autoindulgenza,
e da quest’ultima il passo verso
l’indifferenza è breve.
Siamo legati tutti ad un filo,
le nostre azioni provocano cause
ed effetti e non possiamo
rimanere indifferenti.
Qual’è il senso?
Ciò che siamo chiamati a compiere
comporta delle responsabilità
e se vogliamo essere “giusti” non
dobbiamo  mai dimenticarlo.
Ci vuole volontà per non pensare
solo al nostro piccolo bozzolo,
individualisti ed egoisti,
dimenticandoci chi siamo!
Ci vuole forza di volontà!
la cui mancanza è la più
grande delle debolezze.
Se puoi perdonami.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per giugno, 2008 su I miei passi.