La volpe a tre zampe

dicembre 5, 2008 § Lascia un commento

Cara Giuliana,
ogni singola adesione all’appello in difesa della Volpe a tre Zampe ha, per me, un’importanza straordinaria. Dopo il premio a Giffoni alla mia Volpe e l’immotivato buio, questi sono stati anni di incredibile isolamento e di smarrimento. Per fortuna la Volpe ha una zampa mancante, ma una pellaccia da lottatrice. Dopo 5 anni, è ancora viva e, con la vostra voce, vuole essere vista!
In questi giorni, come forse sapete, la Volpe inaugura Giffoni Australia con una prestigiosa proiezione al Club Marconi di Sydney; festeggio con voi la sua proiezione australiana e le nuove firme che danno al mio film la chance di continuare a vivere.
Come dice qualcuno è più difficile resistere alla fine che al principio.
Il mio film, negletto dai suoi produttori, ha incontrato con l’appello in rete quello che dovrebbe essere il suo “pubblico”. Amanti del cinema italiano, disposti a prendere posizione per difendere quello che dovrebbe essere un diritto, poter pagare per vedere un’opera che si è già finanziata col contributo statale.
La Rai ha acquistato i diritti di antenna del mio film, cosa si aspetta a intervenire perché venga almeno messo in onda? Risposte che intendo farmi dare da chi di dovere. Io, da parte mia, mi ritrovo ad essere l’autore di un film invisibile, ma di culto, se è vero come è vero che la Volpe anche dopo il misterioso “congelamento” continua a vincere premi, ad essere proiettata con successo in rassegne prestigiose, come la Berlinale del 2004 e poi a Los Angeles, Mosca, new York, conquista circa quarantamila ragazzi delle scuole campane, è protagonista di eventi sold-out e infine del vostro appello. Ho impastato il mio lavoro di tempo, di attese, di notti insonni e di elaborazioni progressive, ho portato i miei fantasmi a incontrarsi e fondersi con quelli di un romanzo, e poi con la vita reale di un principe dodicenne di stanza alla Sanità. Con la sua, ho portato sullo schermo la luce di Ciro Petrone, poi ammirato in “Gomorra”. E’ solo naturale che il mio film continui ad essere vivo e ad illuminare lo sguardo di chi vi assiste.
Quello che non è invece comprensibile, né ulteriormente tollerabile, è l’ostinato silenzio dei suoi produttori. All ‘inizio, per assurdo che sembri, assistere a questo scempio di energie , di legalità e di soldi, mi era più sopportabile, preso com’ero dallo choc, dai dubbi artistici, dal dolore. Ora, col vostro consenso, fremo e scalpito, ma intorno alla Volpe vedo ancora, da parte delle istituzioni, indifferenza o, peggio ancora, imbarazzo.
Vi chiedo, allora, in un momento così delicato, di darmi ancora una mano: se ciascuno di voi trova per la Volpe un’altra sola firma sul sito www.volpeatrezampe.it, forse ce la faremo a farci ascoltare dal Ministro e dalla Rai.
E’ possibile , mettiamocela tutta, grazie
Sandro Dionisio.

Leggi l’articolo di Repubblica:
http://napoli.repubblica.it/dettaglio/articolo/1555158

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo La volpe a tre zampe su I miei passi.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: