Beppino e il Cristo (di Diego Cugia)

febbraio 6, 2009 § Lascia un commento

Se il Cristo visitasse Eluana Englaro io credo che o la resusciterebbe o la lascerebbe andare perché ogni altra opzione è diabolica.
Poi andrebbe dai mercanti di fede in Vaticano e sferrerebbe un gran pugno sui loro banchetti che smerciano un “diritto alla vita” che è una mera istigazione alla tortura. E ricorderebbe loro la più dolce e adulta parola del creato: compassione. Non credo che il Cristo dei Vangeli si fermerebbe a San Pietro. Nelle redazioni, andrebbe, dei giornali integralisti, delle televisioni senza pietà, e nelle ineffabili sedi dei partiti che gridano all’assassinio solo per raggranellare un pugno di voti dai cattolici. E farebbe tremare loro i denti con parole di fuoco.

Infine siederebbe, il Cristo che conosco, a un tavolino nell’angolo di un bar di periferia, con il papà di Eluana. Berrebbero un bicchiere di vino nel silenzio adulto e immenso in cui navigano i corpi celesti. E con incanto stellare gli occhi del Cristo consolerebbero Beppino Englaro, perché a quell’uomo è stato commesso un torto di violenza e vigliaccheria inaudite.
E tacerebbe il Cristo, come gli sciami di stelle che non hanno bisogno di parole per esprimersi, e in questo silenzio palpitante, in una luce di feroce tenerezza, nessuno oserebbe più dire una parola.

Annunci

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Beppino e il Cristo (di Diego Cugia) su I miei passi.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: