A Eluana e a un figlio.

febbraio 10, 2009 § Lascia un commento

Cerco di immedesimarmi nel padre di Eluana. Pensare che il figlio in quella camera, disteso sul quel letto fosse il mio. Penso che non sarei stata forse capace di rompere il filo, dare un taglio al cordone ombelicale fra me e mio figlio , questa volta per dargli la morte invece che la vita.
Ci vuole tanto coraggio per mettere la parola fine tra te e tuo figlio.
Il coraggio del dopo, il coraggio nell’affrontare i pensieri del poi, quando la quiete fa depositare tutto il pulviscolo e si rimane soli a chiedersi se a tuo figlio hai dato un arrivederci o hai dato un addio per sempre. Ci vuole fede per credere in un arrivederci . Mi auguro che Beppino Englaro non viva nel dubbio e che quel saluto sia stato “ un arrivederci Eluana”. In ogni caso, rispetto profondamente la sua scelta , come quella di chi decide diversamente. E’ un dolore che merita solo rispetto.
Penso che una legge debba darti la possibilità di scegliere e i tuoi affetti più cari possano essere i tuoi portavoce, per ricordare quello che eri e quello che desideravi. I medici da parte loro dovrebbero com-passione sostenere e aiutare rispettando le scelte in un senso o nell’altro, tutti gli altri …..fuori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo A Eluana e a un figlio. su I miei passi.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: