La Pantera

febbraio 6, 2010 § Lascia un commento

La Pantera

Il suo sguardo, per lo scorrere continuo delle sbarre,
è diventato così stanco, che non trattiene più nulla.
E’ come se ci fossero mille sbarre intorno a lui,
e dietro le mille sbarre nessun mondo.

L’incedere morbido dei passi flessuosi e forti,
nel girare in cerchi sempre più piccoli,
è come la danza di una forza intorno a un centro
in cui si erge, stordito, un gran volere.

Soltanto a tratti si alza, muto, il velo delle pupille.
Allora un’immagine vi entra, si muove
Attraverso le membra silenziose e tese
E va a spegnersi nel cuore.

R.M. RILKE

Annunci

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo La Pantera su I miei passi.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: