marzo 31, 2011 § 1 Commento

In un bar.
In coda alla cassa. Davanti a me un uomo alto pallido viso nevrotico.
L’uomo appoggia venti euro sul banco e dice alla cassiera:”due ricariche Tim”
La cassiera: “ da cinque, da dieci, da quindici”
L’uomo scocciato: “le ho dato venti euro, ovvio due da dieci”
La cassiera: “Chiedo per evitare inconvenienti, come è già successo” (è sottointende con lui)
L’uomo serio :” Non ero io, sarà stato il mio gemello, se mio fratello ha fatto qualcosa me lo dica”
La cassiera: “se non era lei per la privacy io non le posso dire nulla”
L’uomo: “ e no, io voglio sapere, sa cosa faccio chiamo mio fratello”
Compone un numero di telefono ed inizia a parlare a voce altissima, ma tra le domande e le risposte manca il tempo necessario , dall’altra parte del telefono non c’è nessuno.
L’uomo:”senti la cassiera del bar tal dei tali dice che tu hai avuto delle questioni con le ricariche Tim, .. ah non hai avuto nessun problema, lei sostiene il contrario… mi confermi nessun problema …sai che faccio ti vengo a prendere e ti porto qui al bar così lo spieghi tu di persona….”
Guarda la cassiera e le dice” Vado a prendere mio fratello, così chiariamo” ed esce.
.. Azz sagace schizofrenia, me la segno, mi verrà utile prima o poi una sorella gemella.

Annunci

§ Una risposta a

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo su I miei passi.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: